La Storia


L’attuale Istituto di Istruzione Superiore“Virginio Donadio” si è costituito il 1° settembre 2012, sulla base del Piano di dimensionamento delle Istituzioni scolastiche proposto dall'amministrazione provinciale ed è costituito dalla sezione Tecnico Agrario del “Virginio” di Cuneo, dall'Alberghiero “Donadio” di Dronero e dalla sezione dell’Alberghiero attivata presso la Casa Circondariale di Cuneo.

Agrario

Istituto agrario L’istruzione agraria in Provincia di Cuneo inizia nel 1961 con l’attivazione dell’Istituto Professionale intitolato a Paolo Barbero.

Negli anni successivi nascono diverse sedi coordinate: Verzuolo, Fossano, Grinzane Cavour, Demonte, Mondovì e Cravanzana.Nel 1974 viene attivata la sede di Cuneo con uno speciale percorso sperimentale  Tecnico Agrario (art. 4 del D.P.R. 31.05.74 n. 419) che, fino alla riforma dell’istruzione secondaria “Gelmini”, ha diplomato “Periti Agrari” secondo l’indirizzo unitario agro-ambientale “Cerere”.

Dal 1978 l’Agrario di Cuneo si dota dell’azienda agraria didattica e sperimentale, di oltre due ettari, ubicata in località Madonna dell’Olmo. 

Nel settembre 1985 il “Barbero” viene suddiviso in due distinte autonomie: l’Istituto Agrario di Cuneo comprendente anche le sedi di Mondovì e Demonte (che resterà attiva fino all’anno scolastico 1992/1993) e l’Istituto Professionale Agrario di Fossano.A Cuneo, Demonte e Mondovì il corso di studi è tecnico, con al quinto anno il raggiungimento del diploma di Perito Agrario.

A Fossano prosegue il corso di istruzione professionale.

Dal 1° settembre 1993 l’Istituto per l’Agricoltura “P. Barbero” di Cuneo perde la propria autonomia e viene aggregato all’Istituto Tecnico Agrario “Umberto I” di Alba.

Dall’anno scolastico 2000/2001 il Tecnico Agrario di Cuneo, unitamente all’Istituto per Geometri costituisce la nuova autonomia scolastica intitolata a Vincenzo Virginio (Cuneo 1752 – Torino 1830), noto per aver vinto la diffidenza e l’indifferenza della gente riguardo al consumo alimentare della patata.”

A partire dall'anno scolastico 2013/2014 viene attivato il percorso serale dell'indirizzo Agrario, prima nell'ambito del "Progetto POLIS" e poi, da settembre 2015, come vero e proprio indirizzo serale.

 

Istituto alberghieroAlberghiero

L’Istituto Professionale Statale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “aprì i battenti” a Dronero nell’a.s. 1990/91 come sede coordinata dell’Istituto Giolitti di Mondovì. Ciò fu dovuto alla tenacia in particolare di Gianfranco Donadio, preside della scuola media e sindaco di Dronero. L’intuizione che il capoluogo della Valle Maira si prestasse ad ospitare un istituto superiore fu compresa dall’allora preside dell’Alberghiero di Mondovì, Bernardo Debernardi. I primi locali che accolsero studenti, professori e collaboratori scolastici furono quelli del’ex-albergo Tripoli, storico luogo della ristorazione dronerese. A partire dall’anno scolastico 1997/98 la scuola trovò sede definitiva presso l’ex-caserma Beltricco, ai confini con il comune di Roccabruna. L’Istituto fu intitolato, nel 1999 a Gianfranco Donadio, prematuramente scomparso cinque anni prima.

A partire dall'anno scolastico 2020/2021 viene attivato il percorso serale dell'indirizzo Alberghiero.